RILASSAMENTO FRAZIONATO

Il Rilassamento Frazionato è stato ideato da Oskar Vogt, neurologo e fisiologo tedesco, tra la fine dell'800 e l'inizio del '900. Questo tipo di rilassamento è spesso propedeutico al Training Autogeno di Schultz perché permette al corpo di entrare in una fase di distensione.

Con questa tecnica si apprendono una serie di esercizi basati sull’ascolto e sulla contemplazione di ciò che accade nel proprio corpo e nella propria mente.

E' detto frazionato perché l'attenzione e la concentrazione sono via via indirizzate mentalmente su specifici distretti corporei che alla fine vengono percepiti più distesi.

 

RILASSAMENTO MUSCOLARE PROGRESSIVO

Il metodo consiste in una progressiva e volontaria riduzione della contrazione del tono e dell’attività muscolare. Attraverso un regolare esercizio, partendo dal rilassamento progressivo localizzato di un gruppo muscolare, si estende il rilassamento ad altri gruppi muscolari, fino a giungere ad un rilassamento generalizzato.

Il principio alla base è il seguente: si contraggono brevemente in sequenza determinati gruppi muscolari, per poi rilasciarli di colpo. Dopo la contrazione, il rilassamento viene percepito in modo più intenso e più consapevole e si diffonde nel corpo man mano che i gruppi di muscoli in tensione si rilassano. La pressione scende, il battito rallenta, la respirazione si fa più rilassata.

 

 

 

IL RILASSAMENTO NEI BAMBINI

Una volta si pensava che i bambini fossero degli adulti in miniatura e che dovessero quindi essere forzati ad entrare negli schemi di pensiero e di comportamento di questi ultimi. Quest’idea, che la psicologia e la pedagogia moderne hanno ormai superato, rischia, una volta uscita dalla porta, di rientrare dalla finestra nel momento in cui costringiamo i bambini agli stessi ritmi, innaturali, che guidano la nostra vita quotidiana.

Concedere ai bambini una pausa di rilassamento che sia davvero rigenerante significa riavvicinarli ai ritmi naturali che dovrebbero caratterizzare le loro giornate.

I bambini sono più calmi dopo un’attività fisica e apprendono meglio, anche perché la contrazione muscolare comporta in seguito un rilassamento piacevole. Rilassamento come momento di passaggio prima di iniziare una nuova attività (cambio di materia, mensa, ritorno a casa ecc.).

Usare giochi per rilassarsi evita di passare bruscamente da un momento di grande agitazione, in cui i bimbi corrono, saltano, gridano, a un momento di calma imposta.

 

Vantaggi del rilassamento nei bambini:

  • sensazione di calma psicologica

  • piacere e benessere

  • diminuire lo stress muscolare e mentale

  • aumentare la qualità dell’ascolto, la capacità d’attenzione, la memoria e quindi l’apprendimento

  • aumentare la resa negli sport

  • aiutare a combattere i sintomi dell’ansia

  • migliorare il sonno

  • recuperare energie dopo un gioco attivo

  • conoscersi meglio

  • imparare a prendersi cura di sé

  • aumentare la consapevolezza di sé